Cronaca Coppa Italia Touch Ciampino

touch rugby ciampino

Cronaca Coppa Italia Touch Ciampino

Forse qualcuno ricorderà il drop di Johnny Wilkinson nella finale dei mondiali di rugby del 2003,
oppure il golden goal di Trezeguet nella finale degli europei di calcio del 2000: ecco, questi sono i più
rilevanti momenti di sport decisi all’ultimo respiro. Ieri è andata così. I Lupi senza clamore, anzi zitti
zitti sono arrivati in finale contro il Ciampino, rispettando il pronostico. Costretti al pareggio per 1-1
al termine dei tempi regolamentari, hanno segnato una meritata golden meta dopo un paio di minuti.

Comunque, uno spettacolo di alto livello per tutti, atleti e spettatori.
Il nostro appuntamento, lasciatemelo dire, è stato organizzato bene. Abbiamo avuto, chiaramente,
alti e bassi, ma era comunque la prima volta che alzavamo il livello e passavamo dalla festicciola
minimalista a qualcosa di più rilevante dal punto di vista dell’impegno. La calda giornata di ieri era
piena di aspettative per tutti noi, sia sportive che non, ma alla fine della serata, quando ormai la
intensità era scemata, ci siamo resi conto del bel risultato. Soddisfatti sì, ma appagati sicuramente
no: possiamo e dobbiamo migliorare in tanti aspetti. Lo sappiamo e lo faremo.

Ovviamente, mi piace molto rimarcare il fatto che molti si sono prestati ad aiutarci.

La cosa bella è che questi “molti” non fanno parte della squadra Touch/OLD (per me è ovvio che ad
aiutare siano in primis quelli della squadra…), ma del Ciampino Rugby. Persone che hanno compreso
lo spirito che anima tutti noi e che lo condividono. Questo è il sostegno, senza troppe parole ma con
la voglia di esserci e rendersi utili.
E’ a loro che va il nostro più grande ringraziamento.
Ripenso a molti momenti della giornata, come fotografie: al minuto di raccoglimento, ai tanti tavoli
ordinati e sistemati sotto i gazebo, alla squadra dei Barbarians che abbiamo fortemente voluto e
sostenuto fin dall’inizio, alle nostre mogli che ci hanno detto: “però, mica pensavamo che eravate
una squadra così forte!”…
Concludo ringraziando ovviamente anche tutte le squadre che hanno saputo trasformare un’
assolata ma anonima domenica di primavera in un’indimenticabile giornata di sport.

#maipaura

Facebooktwitter
Comments are closed