News

Appia_02_evi

Allenamento congiunto e Cronaca ovale festa del Rugby Appia

La domenica c’è chi dorme beatamente a letto dopo una settimana lavorativa e c’è chi si sveglia presto per preparare al meglio il proprio minidirigibile al raggruppamento. E se non bastasse c’è chi si sveglia presto pure il giorno prima per portare il proprio minidirigibile all’allenamento. Ma allora, uno si chiederebbe, quando si dorme? ….. ovviamente il pomeriggio dopo gli allenamenti o la partita ….. chi può, gli altri ad occhi aperti!

Ma a noi non interessa il dormire, o forse si, invece interessa di più far crescere il proprio minidirigibile (non c’è due senza tre) nella bella compagnia della squadra, composta da piccoli e grandi, con i sani valori del rugby, lo sport più bello di tutti … o forse no, ma noi crediamo nella prima! Così ci avviamo ad un altro incontro che ci lascerà ricordi di mischie, urla giocose e sudore sulla fronte, ma soprattutto tanta passione per la vita sportiva … il tutto in un fine settimana tra l’inverno e la primavera, tra terzi tempi e sfondi con l’Appia antica (sabato a S.Maria delle Mole) e i ruderi millenari dell’acquedotto (oggi all’Appia Rugby club), che ricordano la fugacità delle cose e l’importanza dei veri valori.

Prendere quella palla e correre verso la metà regala emozioni indelebili e rafforza la volontà ed i muscoli, ma passarla e far fare metà al compagno è qualcosa di indescrivibile perché fa capire ai minidirigibili che si vince insieme e che il gioco di squadra è superiore a qualsiasi giocatore fenomenale, e questa è una bella lezione di vita che si porteranno sempre dentro.

Ovviamente i doverosi ringraziamenti all’ Appia Rugby e alla Mole Rugby, generosi per l’ospitalità e l’organizzazione, al nostro team di allenatori e ad Anita. Uno special thank a Paola della Mole, che oltre alla passione, regala un bel sorriso ed un accento toscano che non guasta mai in questa Italia che non ama tanto le differenze e che dovrebbe imparare molto dal Rubgy.

Un papà.

Tivoli rugby

Cronaca Ovale Festa del Rugby U8 Tivoli

Oggi, sul campo del Tivoli rugby, in una giornata grigia, tra pioggia e fango, il Ciampino Rugby Club presente con ben due squadre. I nostri Minidirigibili si sono confrontati con i loro pari età, dando il meglio di loro stessi, come sempre. Le condizioni meteo avverse hanno reso più divertente il gioco ai nostri campioncini i quali, nel pieno spirito rugbistico, hanno affrontato il disagio col sorriso sul volto.

Non importava chi vinceva o perdeva, alla fine si finiva ogni partita con un grande abbraccio tra le due squadre. Il terzo tempo, come di consueto, ha messo il sigillo su quella che è stata una magnifica dimostrazione di come la palla ovale sia una scuola di vita.

Un ringraziamento al Tivoli Rugby per l’ospitalità riservataci.

Un papà.

Trofeo Nori

Cronaca Ovale Secondo Trofeo Nori

Sotto una splendida giornata di sole, ospitati dalla Lazio Rugby, per il secondo Memorial Antonio Nori, i nostri mini dirigibili hanno dato prova di carattere, resistenza e spirito di squadra facendo emergere i grandissimi progressi che costantemente caratterizzano il loro percorso di crescita. Come sempre una splendida esperienza all’insegna del divertimento e dei valori fondanti di questo incredibile sport.

Un ringraziamento particolare al Presidente Ivo Mazzucchelli, al DS Giulio Brescancin ed a tutta la Lazio Rugby per averci ospitato in questa splendida cornice e all’organizzazione per l’accoglienza impeccabile.

Genitori come voi

Artena

Cronaca Ovale festa del Rugby U8 Artena

Artena 28 gennaio 2024

Se il raggruppamento inizia, nonostante il sole, con una fredda brezza che congela le membra, di certo oggi sono tanti i motivi che riscaldano il cuore e sono degni di essere ricordati. In primis subito all’arrivo “il bacio dell’amore”, che tocca il cuore di noi genitori e carica i nostri “minidirigibili”. Questa è farina di Anita, brava!

Dopo un lungo riscaldamento per un ritardo del medico, senza il qual non si può giustamente giocare, le due squadre sono pronte a divertirsi. Questa volta in campo Davide ha dovuto affrontare Golia, visto le fattezze di alcuni giocatori che inizialmente hanno intimidito i nostri. Come ogni prova, la difficoltà offre un’opportunità: mettere in campo determinazione, coraggio e spirito di squadra, cosa possibile grazie ai nostri allenatori che con tatto, e grande esperienza hanno trasmesso ai piccoli eroi di acquistare la consapevolezza che l’avversario per quanto forte, se affrontato nel modo giusto non è imbattibile.

Sempre più siamo accumunati, noi sugli spalti e loro in campo, da una decisa crescita di gruppo, l’ADS Ciampino Rugby. Se da un lato ci si deve sempre divertire, dall’altro, ancor più importante, si cresce e si impara tutti una grande lezione di vita: si vince e si perde insieme, anche quando qualcuno ha più talento di altri, da solo non fai molta strada.

Doverosi i ringraziamenti per gli organizzatori, gli allenatori, il presidente e la dirigente accompagnatrice, già citata.

Un papà del gruppo

 

 

Pomezia_06evi

Cronaca Ovale Festa del Rugby U8 – Pomezia

Se il clima è stato profeta altrettanto lo è stato l’ex campo del nostro mitico allenatore Marco. Infatti le previsioni erano di pioggia e la giornata si annunciava triste e bagnata, invece come ha retto il tempo che ci ha lasciato asciutti fino alla fine a parte qualche gocciolina nel finale e nel terzo tempo, così hanno retto le nostre squadre, che sono subito scese in campo con un atteggiamento aggressivo nel senso della sportività giusta.

La pausa natalizia questa volta ha dato i suoi frutti, i nostri mini dirigibili sono cresciuti, non ingrassati come noi genitori (e parlo dei papà!), ma di tattica e di affiatamento, di muscoli e di coraggio. Questa volta l’avversario ha avuto più volte un muro da dover superare in attacco e una veloce lepre da rincorrere sulle fasce.

Le due squadre hanno dato prova di una crescita individuale e collettiva, hanno placcato senza esitare e ci siamo presi qualche soddisfazione anche con club finora più quadrati di noi. C’è ancora tanta strada da fare insieme ma possiamo dire che la giornata ha dato i suoi bei frutti e gli allenatori Luca, Claudio, Marco (e Stefano fermo a casa per una influenza ed a cui auguriamo una pronta guarigione), la nostra super accompagnatrice Anita, insieme ai genitori hanno sorriso di quanto visto  in campo . Presente  anche il mitico Franco Pasqualini a supporto del Ciampino e dell’organizzazione.

Grazie allo spirito del rugby  nel campo della Macchiozza nei pressi del  “Colli di Enea”, tutti gli atleti, sporchi e sudati, si sono uniti sempre con un abbraccio finale in campo ed un ricco terzo tempo a tavola, che avvicina gli avversari e mai li allontana.

Un ringraziamento a tutto lo Staff del Pomezia Rugby 1957 ed al Presidente  Antonio Siclari per l’ottima accoglienza e l’organizzazione.

Che dire, il 2024 inizia bene.

Federico un papà.

Call Now Button